Il bouldering fa tris a Fiera di Primiero

In Valle di Primiero, nel cuore delle Dolomiti, ritorna a breve una nuova prova di Coppa del Mondo di arrampicata sportiva della specialità “bouldering”, prevista a Fiera di Primiero il 18 e 19 giugno prossimi. Una gara che ha una storia breve, ma estremamente “forte”, autentico vanto dell’Unione Sportiva Primiero/San Martino che la organizza, ed in particolare della “sezione arrampicata”. Quest’anno l’evento compie quattro anni ed ha registrato, in successione, la titolazione di gara di “Coppa Italia” nel 2001, ad un anno appena dalla costituzione della “sezione arrampicata” trascinata in particolare dall’entusiasmo di Yuri Gadenz e, quindi, due prove di Coppa del Mondo negli anni successivi, assegnate dalla Federazione Internazionale vista l’affidabilità e le capacità del comitato organizzatore, che può contare sì sul supporto della società madre, l’U.S. Primiero San Martino, ma soprattutto su una cinquantina di volontari che sono il vero fulcro della manifestazione e che danno vita all’evento. La gara, come consuetudine, si svolgerà nel parco Clarofonte di Fiera di Primiero, dove saranno allestiti i due speciali blocchi con le pareti artificiali che offriranno in contemporanea sei confronti diretti. Uno sport decisamente spettacolare anche per chi non è addentro a questa disciplina, che regalerà sicuramente forti emozioni in Valle di Primiero, terra particolarmente legata alla montagna e all’arrampicata, grazie all’agilità e alla bravura con la quale i più forti atleti al mondo riescono a superare le difficoltà tracciate dai tecnici del settore: ben sei diversi percorsi che i concorrenti devono affrontare senza averli mai visti né provati e che dalle qualificazioni alla finalissima cambiano completamente aspetto. Le qualificazioni si svolgeranno venerdì 18, quelle femminili in mattinata alle ore 10, quelle maschili nel pomeriggio alle 15.30, mentre per la sera alle ore 21 è previsto un evento davvero entusiasmante, il “3° Trofeo Best Jumper”: una gara di “lanci” nella quale i concorrenti, in una sorta di gara di salto in alto, dovranno affrontare due appigli consecutivi posti a distanza sempre maggiore. Sabato invece le finali si svolgeranno alle ore 17 per le atlete femmine ed alle 21 per i maschi. La prova di Fiera di Primiero assume particolare importanza quest’anno, sia perché i migliori specialisti mondiali hanno sempre dimostrato di amare la gara primierotta, sia perché, con l’annullamento di due importanti prove negli USA ed in Russia, costringerà gli atleti più forti a non mancare nessun appuntamento. Dopo le prime prove di Coppa del Mondo la situazione vede al comando tra i maschi l’austriaco Kilian Fischhuber con una cinquantina di lunghezze di vantaggio sui due francesi Dulac e Meyer, appaiati al secondo posto ed entrambi massimi protagonisti nelle due precedenti gare di Coppa del Mondo disputate a Fiera di Primiero. Tra le donne invece domina la francese Sandrine Levet sulla russa Ioulia Abramtchouk e sull’italiana Jenny Lavarda, quest’ultima particolarmente attesa, ovviamente, nella prova italiana alla pari dell’altra azzurra Stella Marchisio, per due volte terza in Valle di Primiero. A Fiera di Primiero è prevista anche la partecipazione di altri atleti italiani di punta, tra cui Christian Core, campione del mondo ed europeo in carica e vincitore anche di una gara di Coppa del Mondo, e Mauro Calibani, ex campione del mondo. Sarà insomma una due giorni di grande festa con protagonista lo sport e la magistrale regia dell’U.S. Primiero San Martino.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi