5 Giorni dei Forti 2007

Conclusa una splendida settimana sull’altipiano di Folgaria e Lavarone; una 5 giorni veramente internazionale con il numero degli scandinavi che superava quello degli italiani… Primi due giorni a Forte Cherle (i tracciati della seconda tappa di Pier verrano ricordati a lungo secondo me…), altre due tappe a Lavarone e gran finale a Costa di Folgaria con la gara a caccia. Terreni e tracciati duri (nell’ordine i tracciatori: G.Bettega, P.Corona, L.Girardi, C.Cristellon, F.Hueller) che hanno entusiasmato molti dei partecipanti, che dopo questi 5 giorni possono veramente definirsi “Forti”. Ho sentito commenti entusiasti da Svezia, Danimarca, Germania, Scozia; c’era chi domandava quando saremmo andati noi da loro e chi chiedeva impaziente la prossima 5 giorni inItalia (ricordo che la prossima 5gg nel norditalia sarà proprio Primiero2009…).

A livello agonistico presenti alcuni grandi nomi; Mamleev vince la seconda tappa WRE, mentre il nazionale (non per quest’anno purtroppo per lui) ceco Michal Horacek vince incontrastato la classifica generale davanti al nostro Michele Tavernaro e all’austriaco Gernot Kerschbaumer, 4° Alessio Tenani e 5° Emiliano Corona. Fra le donne è la danese Anne Konring Olesen che parte in testa l’ultima tappa ma, con qualche errore di troppo, viene superata dalla svedese Ida Wikström-Holmgren (IFK Lidingö), nazionale di ski-o; 3° è Katja Mjøsund davanti allùex campionessa del Mondo junior Elin A. Skantze.

Per i primierotti da segnalare, nei primi 10, il 4° posto di Viola Zagonel in W14 con una prova molto costante dietro a tre forti svedesi, l’ottima 3° piazza di Carlotta Scalet (sul podio nella foto) in volata in W16 e il 2° di Jessica Orler in W20; e poi fra i ragazzi il 5° posto di Mirko Gobber in M10, il 7° di Riccardo Scalet in M12, il 5° e il 7° di Daniele Orler e Aaron Gaio in M20; 10° Renzo Depaoli in M55.

2007-07-07-5gg-ditalia-077.jpg

Risultati completi qui: http://www.pandamarostica.it/5days/allegati/resday5.pdf

Settimana importante anche dal punto di vista organizzativo, molto utile per noi la collaborazione con il Comitato Trentino all’organizzazione delle gare. Un ringraziamento va a Bepi Simoni e Roberto Sartori per la possibilità di quest’esperienza indimenticabile, a Roberto Trentin, responsabile paziente della nostra partenza, a Zarfo, per la colonna sonora di questa settimana, e a tutti gli altri collaboratori presenti a Folgaria.

p7050034.JPG

Una settimana di lavoro e gare stancanti risulta comunque piacevole se la compagnia è ottima e l’ambiente sereno! Grazie a tutti!!!

Aaron

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi