EOC 2018 ? Long Distance

Ultimo atto dei Campionati Europei Assoluti di Orienteering 2018 in Ticino: questa mattina infatti si è disputata la gara long distance che chiudeva definitivamente il lungo ed impegnativo programma di gare che si era aperto esattamente una settimana fa con le qualifiche e le successive finali della gara sprint. Una gara dura ed impegnativa quella di oggi che vedeva gli uomini impegnati su un percorso di 14,9 Km con 910 m di dislivello e le donne su un percorso lungo 11,3 Km con 680 m di dislivello.

In campo femminile la regina dei boschi, la svedese Tove Alexandersson riesce ad imporsi davanti alla russa Natalia Gemperle (+05′:00″) e all’elvetica Julia Gross (+05′:41″) nonostante l’infortunio subito alla caviglia nella giornata di giovedì durante la finale middle. Le atlete azzurre in gara quest’oggi erano due: Carlotta Scalet la migliore che conclude la propria prova in 42^ posizione, la nostra Francesca Taufer conclude la sua prima esperienza agli EOC con un 60° posto.

Passando alla prova maschile: gara con distacchi veramente ridotti che alla fine incorona il norvegese Olav Lundanes Campione europeo davanti allo svizzero Matthias Kyburz (+00′:52″) e all’austriaco Gernot Kerschbaumer (+01′:12″). Il migliore dei 3 azzurri in gara è il solandro Roberto Dallavalle che si piazza al 34° posto, 42° Sebastian Inderst e 59° Riccardo Scalet.

Archiviati gli EOC è ora di pensare ai Campionati Italiani Middle e Staffetta che si disputeranno il prossimo weekend al Passo Lavazé.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi