Tutto pronto per il via del Bouldering Mondiale

Sono ancora poche le ore che precedono il taglio del nastro per la Coppa del Mondo di Bouldering a Fiera di Primiero, organizzata dall’Unione Sportiva Primiero – San Martino. Una tappa del ranking mondiale con i migliori atleti al mondo che si confronteranno su sei pareti inedite realizzate nel Parco Clarofonte, nel centro della cittadina della Valle di Primiero.
Domani, venerdì, entreranno in scena sia le ragazze che i maschi per la giornata di qualificazione, una fase determinante per l’ammissione alla finalissima in programma sabato, l’unica frazione che assegna i punti per la Coppa del Mondo. La gara di Fiera di Primiero – e non se lo sanno spiegare nemmeno gli stessi organizzatori – è una delle più affollate di atleti al mondo, sicuramente le due precedenti edizioni conclusesi con un grande successo hanno lasciato un segno positivo. Al via ci saranno atleti di 16 nazioni, 29 donne e 50 uomini, un incremento all’ultimo, ieri, con l’arrivo in extremis della temibile squadra russa. I primi 17 atleti in classifica provvisoria di Coppa del Mondo saranno tutti in gara a Fiera di Primiero, e così 16 ragazze in classifica nelle prime 20, un bel parterre che non mancherà di creare suspance. Gli organizzatori dell’U.S. Primiero – San Martino per questa edizione hanno realizzato una nuova struttura con le sei pareti in un unico blocco, con grande soddisfazione del pubblico che così potrà ammirare le arrampicate in contemporanea di sei atleti alla volta. Domani dunque inizia la kermesse già alle 9 di mattina con la qualificazione femminile, un’ora prima del previsto dato il grande affollamento, con le ultime donne in gara a rappresentare il gotha del bouldering mondiale. La campionessa francese Sandrine Levet sarà l’ultima a giocarsi la qualificazione ma lei è forte di due vittorie nelle precedenti gare di Coppa. Per gli italiani ci sarà da tifare per Jenni Lavarda, la ventenne di Marostica che attualmente è terza alle spalle della russa Abramtchouk. In gara ci sarà anche Stella Marchisio, capace a volte di grandi risultati, e l’atleta locale Roberta Longo. La gara maschile sarà estenuante, ben cinque ore continue di arrampicate a partire dalle ore 15. I pronostici sono estremamente difficili: il capoclassifica, l’austriaco Killian Fishhuber, è insidiato dai due francesi Dulac e Meyer, due atleti che conoscono bene la Valle di Primiero per aver movimentato il podio delle due edizioni disputate, ma questa volta ci sarà anche il russo Rakhmetov che lo scorso anno ha spopolato sulle pareti di Fiera di Primiero. Anche tra i maschi al via un atleta della Valle di Primiero, Riccardo Scarian.
Sempre domani, alle 21, seguirà una spettacolare gara di lanci nella quale i concorrenti ad eliminazione dovranno raggiungere il punto più alto della presa … “al volo”. Anche in questo caso lo spettacolo è garantito. Gli organizzatori hanno previsto anche intrattenimenti collaterali con musica dal vivo e stand gastronomici. Sabato le finalissime inizieranno alle 17 ed alle 21. L’entrata all’arena di gara è gratuita, un motivo in più per non mancare ad uno spettacolo di alto rango.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi