Coppa Italia middle e long a Bellamonte

Il weekend del 22-23 maggio ci ha visti impegnati nei boschi di Bellamonte (TN), in due prove valide per la Coppa Italia e per il trofeo Alpe Adria. Due gare di alto livello organizzate dai nostri vicini di casa del G.S. Pavione.

Sabato la gara middle si è corsa su un terreno che per certi aspetti ricorda quelli “svedesi”, caratterizzato da paludi, depressioni e dislivelli non troppo impegnativi, apparentemente semplice ma per nulla scontato vista la quantità di oggetti simili che potevano facilmente ingannare. Le condizioni meteo, dapprima molto incerte, alla fine hanno “graziato” concorrenti ed organizzatori 
I nostri portacolori hanno fatto segnare numerosi podi e piazzamenti:
Medaglia d’oro per Mattia Corona (M16) e Tazia Lorenzet (W65), argento per i fratelli Paride Gaio (M16) e Rachele Gaio (W18), bronzo per Francesca Taufer (W Elite), Nicole Riz  (W18). Da segnalare anche i piazzamenti di Mattia Debertolis e Giacomo Zagonel (rispettivamente 4° e 5° in M Elite), Davide De Bona (4° in M18) e Antonella Marcantoni (4^ in W55).
Per dovere di cronaca i vincitori nelle categorie elite sono stati l’austriaco Robert Merl e l’altoatesina Christine Kirchlechner.
La gara di sabato è stata anche la prima uscita e prima occasione di confronto in campo gara per numerose nuove giovani promesse della nostra società, guidati dal responsabile del corso promozionale Aldo Gaio.

Domenica con condizioni meteo ancora incerte e temperature tutt?altro che primaverili si è corsa la gara long sulle mappe ?Castelir – Dossaccio? e ?I Dossi – La Pozza?. La prima parte dei tracciati si sviluppava su un terreno più tipicamente trentino, tra piste da sci, boschi e corsi d?acqua, con dislivelli anche abbastanza impegnativi; la seconda parte, per le categorie più agonistiche, si correva in parte sul terreno del giorno prima.
Anche questa seconda giornata ha visto numerosi nostri atleti nella parte più alta delle classifiche:
Mattia Corona replica il successo di sabato vincendo la M16, primo posto anche per Nicole Riz in W18, per Andrea Gobber (M50) e Claudia Zanetel (WB).
Secondo posto per Tazia Lorenzet (W65) e Giulia Maschio (WA).
Terzo posto per Paride Gaio (M16) e Davide De Bona (M18).

Nelle categorie elite il gradino più alto del podio è stato occupato dagli stessi protagonisti del giorno prima: Robert Merl e Christine Kirchlechner.

Il trofeo Alpe Adria è stato vinto dal Trentino-Sudtirol, seguito da Veneto e Lombardia.

Adesso gli occhi e le energie sono già puntati al prossimo weekend con i Campionati Italiani Long e la Relay of Dolomites sui terreni di Collepietra (BZ).
Chissà se il team U.S. Primiero riuscirà a mettere un altro sigillo sull?albo d?oro della Relay.

I commenti sono chiusi.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi