Campionati Italiani Sprint e Long 2018

A cura di Mattia Corona ed Eleonora Zugliani

Questo weekend è stato ricco di podi.
Sabato la sprint di Martina Franca, un paese complicato per le molte e soprattutto strette vie e i vari incroci; in oltre le case bianche mettevano in confusione i concorrenti (soprattutto a Mattia Corona, che ha sbattuto contro la parete di una casa scambiandola per una via…). Nelle categorie M16 Lorenzo Brunet vince la categoria, al 3° posto si piazza Marco Orler, mentre al 4° Davide De Bona; nella categoria W16 la migliore è stata Rachele Gaio, che si è guadagnata il 6° posto, mentre Nikolas Loss in M20 al 7° posto e Anna Pradel in W20 15°. In ME Mattia Debertolis si è aggiudicato il 5° posto e Taufer Francesca ha vinto, Nicole Scalet la terza posizione e Viola Zagonel la 5°. In M45 5° Pierpaolo Corona.

Domenica i campionati italiani Long a Parco delle Querce. Il terreno nella prima parte di gara era prevalentemente tecnico, mentre nella seconda era veloce. Il caldo torrido ha messo in difficoltà la maggior parte degli atleti, alcuni al punto di ritirarsi. In M14 Davide De Bona si è piazzato 2°, mentre Paride Gaio 3°, in W14 vince Rachele Gaio ed Eleonora Zugliani arriva 5°. In M16 vince Marco Orler, dando 26″ al suo compagno di squadra Lorenzo Brunet che si piazza 2°. In M18 Nikolas Loss si classifica 4°, come Anna Pradel in W18. In M20 Erik Nikolao è riuscito a completare la sua gara (strisciando…), al contrario del suo compagno Fabio Brunet che si è ritirato per problemi fisici. ME Mattia Debertolis riesce a guadagnare la 2° posizione mentre Francesca Taufer è 4^ in WE. In M45 vince, con molta fierezza, il presidente Gobber Andrea e 4° Pierpaolo Corona. In W60 vince Tazia Lorenzet.

Durante questi quattro giorni sono stati svolti due allenamenti extra organizzati dai nostri allenatori Pierpaolo ed Andrea, con la partecipazione dei ragazzi dell’Erebus Vicenza.
Il primo, svolto a Fano, nelle Marche, era composto da tre percorsi da 1km l’uno. Non molto complicato (anche se Eleonora è riuscita a perdersi ugualmente).
Il secondo, svolto l’ultimo dei quattro giorni nel centro di Gradara, era una sprint da 10min, 1,5km circa.
A fine allenamento siamo andati a Gabicce Mare per farci una nuotata, abbiamo pranzato e siamo partiti, per arrivare a casa verso le 20.30.

Un particolare e sentito ringraziamento agli accompagnatori ed alla società Picchio Verde per la gentile concessione delle cartine completamente gratuite.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi