Staffetta dell’amicizia

Il sole splendente e la voglia di rilassarsi sono stati gli ingredienti principali per la perfetta riuscita di questa giornata all’insegna del divertimento per tutte le 23 delegazioni mondiali che hanno preso parte alla staffetta dell’amicizia, andata in scena a San Martino di Castrozza.

Erano ben 160 le squadre schierate al via, ognuna composta da tre atleti provenienti da diverse nazionalità, i quali hanno dovuto collaborare per poter vincere questa simpatica competizione.

I concorrenti, una volta in possesso della cartina e dopo essersi spartiti le lanterne, si sono lanciati sul percorso, tracciato in mezzo ai boschi e sul pendio della pista da discesa Ces.

La caratteristica principale di questa gara stava nel fatto che gli atleti avevano un numero fisso di lanterne che tutti dovevano punzonare mentre per le altre, dislocate in posizioni completamente opposte, c’era la possibilità di dividersi (ad ognuno venivano assegnate alcune lanterne, precedentemente spartite secondo gli accordi di squadra).

In sostanza è una gara in cui l’obbiettivo principale è divertirsi ma non bisogna dimenticare che è pur sempre una competizione e per questo è necessario dare sempre il massimo” confessa Daniela Mausen esponente del Belgio tedesco “questa competizione serve per permetterci di fare nuove amicizie e portare buoni ricordi”.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi