Commendatori e cavalieri azzurri si sfidano nei “tricolori” di Primiero

Quello che da domani, proposto dall’U.S. Primiero – San Martino, si svolgerà a Passo Cereda in Valle di Primiero (Trentino) sarà un campionato italiano “con i fiocchi”. Ci saranno davvero tutti i protagonisti della stagione dello sci di fondo che si sta concludendo, e quindi anche i nuovi Commendatori della Repubblica ovvero gli splendidi staffettisti d’oro Di Centa, Valbusa, Piller Cottrer e Zorzi, ed anche le quattro ragazze medaglie di bronzo a Torino, ora “Cavalieri della Repubblica”: Paruzzi, Follis, Valbusa e Confortola, autentiche amazzoni sugli sci. L’onorificenza è stata loro assegnata proprio ieri a Roma dal Presidente Ciampi, assieme agli altri medagliati olimpici.
E così tra un volo e l’altro, dalla Scandinavia al Giappone, dal Giappone a Milano e da Milano a Roma, gli atleti olimpici rimetteranno finalmente gli sci, nonostante l’ovvia mancanza di preparazione. Difficile immaginare se i giovani approfitteranno di questa situazione, se si saranno allenati per battere i grandi campioni del fondo che hanno saputo entusiasmare le folle olimpiche e nel finale di Coppa del Mondo.
Domani si disputano le due gare in classico, sulle piste particolarmente innevate del Primiero, la 10 km per le donne e la 15 km per i maschi. È prevista qualche spruzzata di neve, ma sabato per le staffette e domenica per la gara sprint dovrebbe ritornare il sole.
Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia, Esercito e Forestale hanno iscritto in massa i propri pupilli, e lo spettacolo non mancherà di certo.
Per la gara di domani, tra le donne i pronostici sono mirati sul ritorno di Gabriella Paruzzi, che potrebbe mettere un sigillo importante prima di abbandonare definitivamente la carriera, ma ci sono anche le altre forestali Valbusa, Follis e Confortola, senza dimenticare Cristina Paluselli fresca vincitrice della FIS Marathon Cup e della Vasaloppet oltre che della Marcialonga. Tra i maschi l’allenatore azzurro Chenetti vede bene Di Centa, che ha glissato l’appuntamento col Giappone; ma potrebbero essere candidati alla medaglia anche Valbusa, con ancora tanta energia da mettere in mostra, e i promettenti Checchi e Clara. Piller Cottrer sarà ovviamente pronto a dare battaglia se avrà assorbito bene le fatiche delle ultime gare e dei continui spostamenti.
Uno dei momenti più attesi sarà quello delle staffette con un confronto serrato, probabilmente, tra Guardia di Finanza e Carabinieri. La vittoria della staffetta maschile è sempre molto ambita e gli atleti sono spronati a dare il massimo. Le formazioni non sono ancora dichiarate, ma è certo che le Fiamme Gialle hanno abbondanza di uomini, anche se il Capitano Cauli punta molto su Checchi e Clara nelle prime due frazioni e sui due sprinter Zorzi e Frasnelli.
Nella squadra dei Carabinieri Di Centa ed il “sarto” Piller Cottrer potranno fare sicuramente la differenza, ma non sarà da meno Santus, mentre il quarto uomo potrebbe essere scelto fra Kostner o Carrara. Da tener d’occhio anche i poliziotti, che sono veri specialisti nelle lunghe distanze.
Le gare domani mattina inizieranno alle ore 9 sulle piste di Passo Cereda, organizza con la consueta maestria l’U.S. Primiero San Martino che propone per le ultime due giornate anche le gare per giovani ed allievi.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi