Sandrine Levet domina tra le donne

Una gara massacrante e decisamente selettiva, forse anche un po’ troppo.
“I giudici ci hanno sopravvalutato” ha detto Giulia Gianmarco (10°), migliore italiana tra le 12 qualificate alla finale nella gara di Coppa del Mondo di arrampicata “bouldering” disputata a Fiera di Primiero (TN).
Ha vinto l’atleta più in forma del momento, la francese Sandrine Levet che risparmiandosi nelle semifinali ha consolidato la sua leadership in CdM.
La Levet ha raggiunto quattro “tops” in nove tentativi conquistando 5 “zone” tra gli applausi di un foltissimo pubblico. Niente da fare per la russa Bibik, autentica sorpresa sabato nelle semifinali. La Bibik ha centrato due soli “top” e addirittura uno solo l’altra francese Emilie Abgrall, terza.
Nessun obbiettivo raggiunto per le altre due italiane in gara oltre la Gianmarco, Stella Marchisio e Stefania De Grandi. La Marchisio si è lasciata andare dicendo: “È la prima volta nella mia vita che finisco a zero”.
Grande l’organizzazione dell’U.S. Primiero San Martino che ha allineato ai nastri di partenza 50 atleti maschi e 30 donne.

1) Levet Sandrine (FRA); 2) Bibik Olga (RUS); 3) Abgrall Emilie (FRA); 4) Danion Jouliette (FRA); 5) Abramtchouk Ioulia (RUS); 6) Son Melanie (FRA); 7) Dufraisse Alizee (FRA); 8) Rogeaux Fanny (FRA); 9) Theroux Corinne (FRA); 10) Gianmarco Giulia (ITA); 11) Marchisio Stella (ITA); 12) De Grandi Stefania (ITA).
www.newspower.it/Arrampicata.htm

sez1news99big1.jpg

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi