Campionato Italiano a Staffetta – Ragazze ancora d’oro!

Cambiano gli addendi ma il risultato non cambia: diverso il terreno, dall’Alto Adige a Monte Livata nel Lazio, una gara in un terreno molto veloce che allo stesso tempo presentava dislivelli accentuati, rendendo molto dura la prova a staffetta di questa due giorni dei campionati italiani. Cambia l’ordine della staffetta: l’hanno scorso era Ana Daldon a lanciare Nicole Scalet e Marina Simion per il titolo italiano, quest’anno è Jessica Orler in prima frazione con Marina e Nicole invertite ma, come da titolo, il risultato finale non è cambiato, anzi, una gara condotta dall’inizio alla fine per portare all’US Primiero San Martino il secondo titolo assoluto femminile consecutivo (l’arrivo di Nicole nella foto). Sempre in testa le nostre ragazze, neppure la neo-campionessa italiana Christine Kirchlechner riesce a recuperare accontentandosi del secondo posto per il TOL (con le sorelle Torggler), davanti al CUS Bologna (Sambi, Di Furia, Guizzardi).

immagine.JPG

Cambio in squadra anche in campo maschile, con Carlo Rigoni a completare, con Manuel Negrello e Giancarlo Simion, la staffetta che sulla carta doveva essere l’unica a poter insidiare il Gronlait O.T. per la vittoria; e i 4′ con cui Carlo Rigoni vince il lancio, i 3′ con cui Manuel lancia Giancarlo dimostrano che la squadra, soprattutto su questo tipo di terreno, poteva essere forse anche più forte di quella Gronlait…purtroppo qualche errore di troppo da parte di Giancarlo permette a Michele Tavernaro di rifarsi dell’opaca prova individuale, portendo la squadra al primo posto (Seidenari, Schgaguler, Tavernaro), davanti ai nostri e al CUS Bologna (Seppi, Bruno, Caraglio).

Per quanto riguarda le altre categorie, se la gara del sabato era stata quella dei quarti posti, questa verrà ricordata per tutte le staffette piazzate seconde. Ci salvano però le vittorie degli M35 (Roberto Pradel, Daniele Sacchet e Pierpaolo Corona) e dei giovanissimi: dopo qualche anno arrivano infatti le vittorie sia in W12 che in M12! Bravi ai nostri giovanissimi (nella foto) allora: Elisa Lucian, Arianna e Francesca Taufer e Mattia Debertolis, Mirko Gobber e Riccardo Scalet. E poi? Tanti secondi posti abbiamo detto, ognuno con una sua storia: una rimonta non riuscita in W16 (Ylenia Gobber, Eleonora Orler e Viola Zagonel), con il Semiperdo Maniago al primo e terzo posto; una W20 (Carlotta Scalet, Claudia Zanetel, Elena Jagher) che cediamo alla Polisportiva Besanese solo alla fine della terza frazione con una grande rimonta di Federica Maggioni; M20 (Daniele Orler, Aaron Gaio, Tommaso Scalet) che deve inchinarsi ai fratelli Dallavalle che, come nel 2006, sempre con Zanon, portano alla vittoria il G.S.Monte Giner con una rimonta nell’ultima frazione. Restano il già citato 2° posto MElite e quello delle W35 (Antonella Marcantoni, Cristina Grabar, Claudia Doff Sotta), dopo una gara lunghissima e molto dura.


Terminati i campionati italiani per questa stagione appuntamento con 2 week-end di gare a primiero con i Campionati Trentini Sprint e Long (questi ultimi con organizzazione USP), per poi chiudere la stagione nazionale a Arco con la prova finale della Coppa Italia.

Tutte le foto dei due giorni di gare sono disponibili nella nostra galleria fotografica.

Aaron

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi