PASSO CEREDA PREPARA I CAMPIONATI ITALIANI TRE GIORNI IN TRENTINO CON I MIGLIORI NAZIONALI

Da venerdì17 adomenica 19 gennaio si assegnano i titoli assoluti

Pronostici aperti e centro del fondo di Passo Cereda in gran forma

Tecnica classica, sprint e skiathlon: test fondamentale verso Sochi

 Nuovo appuntamento tricolore in Valle di Primiero (TN) dal 17 al 19 gennaio prossimi. Dopo l’assegnazione dei titoli Team Sprint nel giorno dell’Epifania, il centro del fondo di Passo Cereda, imbiancato di tutto punto, è pronto ad ospitare tre giornate di gare con la crème del fondo nostrano chiamata a battagliare su distance, sprint e skiathlon.

Il programma ufficiale legge le gare in classico di10 kmdonne e15 kmuomini il primo giorno dalle 9,30, seguite il sabato sempre alle 9,30 dalle sprint in tecnica libera sull’anello di1,4 kmuguale per tutti, mentre la domenica toccherà allo skiathlon 5+5 kmfemminile e 10+10 kmmaschile (ore 9,30). Le premiazioni si svolgeranno sempre sul campo di gara poco dopo la conclusione delle competizioni.

Per quanto riguarda i pronostici, ogni soluzione sembra possibile, le iscrizioni da parte dei gruppi militari sono in fase di perfezionamento e nei prossimi giorni si conosceranno tutti i nomi al via.

Come detto, una prima battaglia si è disputata lo scorso 6 gennaio sulle nevi di Cereda, a quota1400 metricirca, con le squadre impegnate nella team sprint, da cui sono usciti vincitori i poliziotti Federico Pellegrino con Dietmar Nöckler e le colleghe Ilaria Debertolis con Sara Pellegrini. Saranno con ogni probabilità loro le teste di serie nella prova sprint di sabato 18 gennaio e non ci saranno squadre stavolta, nessuno concederà abbuoni di sorta a nessuno, c’è da scommetterci, il titolo in palio è individuale. Da queste gare, inoltre, arriveranno importanti segnali in vista delle chiamate per le Olimpiadi di Sochi in Russia, in programma a febbraio.

Gli organizzatori dell’US Primiero, capitanati da Luigi Zanetel, sono già schierati per questo nuovo appuntamento tricolore nella vallata trentina, forti anche di una ultraventennale esperienza che li colloca tra i sicuri protagonisti nella storia del fondo locale e nazionale. I campionati tricolori in arrivo non sono certo i primi a prendere il via a Passo Cereda, già negli Anni ’80 si portavano in pista competizioni di rilevanza nazionale e non solo, rivolte in particolare alle categorie giovanili. Un atleta del calibro di Silvio Fauner, attuale coordinatore sportivo del fondo azzurro, si fece notare proprio qui nel 1983, quando ancora militava nella categoria junior. Ma non si è trattato dell’unico nome di peso che ha solcato le piste primierotte. Altri campioni e campionesse passati sulle nevi di Passo Cereda sono stati ad esempio Pietro Piller Cottrer, Cristian Zorzi, Giorgio Di Centa, Gabriella Paruzzi, Arianna Follis o Sabina Valbusa. Ora si attendono i nuovi nomi da aggiungere tra poco più di una settimana.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi