Sprint Race Tour 2015 – Castelvetro e Brescia

A cura di Andrea Gobber

Si sono svolte sabato a Brescia e domenica a Castelvetro di Modena le prime due prove del circuito ?Sprint Race Suunto Tour 2015?, al via più di 200 concorrenti. Nelle categorie Elite presenti gli specialisti della distanza breve tra cui in nostri Giacomo e Viola Zagonel che non hanno voluto perdere l?occasione per testare il loro stato di forma all?inizio di questa nuova stagione agonistica.

Molto appassionante e tecnicamente ben organizzata la gara di sabato nel centro storico di Brescia: percorsi formati da una prima parte di gara veloce per le vie del centro, una parte centrale molto tecnica all?interno del Castello ed un?ultima parte ancora veloce all?interno di un parco cittadino. Nella categoria Elite femminile ottima vittoria per Viola che dopo una partenza sofferta trova il giusto ritmo all?intero del Castello, passa in testa e con grande determinazione incrementa il suo vantaggio nel finale; seconda Caglio e terza Curzio. Identico risultato ma gara completamente diversa per Giacomo protagonista di un appassionante testa a testa con il forte Andrea Seppi, fresco campione italiano di società ai campionati italiani corsa campestre. IPodio Elite Castelvetrol nostro atleta parte fortissimo ed entra nel Castello con quasi mezzo minuto di vantaggio, ma ne esce con oltre mezzo minuto di ritardo a causa di un errore grossolano al punto 9.Nell?ultima parte di gara Giacomo riesce a correre preciso e con un ritmo altissimo: conclude in prima posizione anche se con soli 7 secondi di vantaggio. Tra i supporter vittoria per Claudia che umilia le avversarie.

Gara completamente diversa domenica a Castelvetro di Modena: terreno veloce nel centro abitato e velocissimo al suo esterno. Nella categoria Elite maschile non prende il via Seppi mentre Giacomo si conferma l?atleta più forte in questo momento sulla distanza corta. Mai in dubbio la sua vittoria nonostante qualche esitazione al punto 3; secondo con quasi un minuto di distacco Emiliano Corona e terzo Samuele Curzio. Gara più difficile per Viola che dopo aver perso oltre un minuto al punto 4 non trova più il giusto ritmo e complice qualche imperfezione conclude al quarto posto dietro Curzio, Giovanelli e Carluccio. Per la cronaca va detto che le lanterne numero 3 e 4 dei percorsi Elite maschile e femminile erano le stesse e l?organizzazione (forse per movimentare una gara tecnicamente monotona e dai tracciati banali) ha pensato bene di invertire in gran segreto i codici delle due lanterne. Sarà un caso che Giacomo ha perso 30 secondi alla 3 (dove si è trovato il codice della 38 anziché il 40) e Viola ha perso oltre un minuto alla 4 (dove si è trovata il codice della 40 anziché il 38)? Ci risiamo! Subito dopo la gara (come si suol dire ?a caldo?) Luciano voleva presentare un reclamo ufficiale al Delegato Tecnico ma a fargli cambiare idea è stata Claudia che dopo aver vinto anche questa gara con oltre due minuti di vantaggio sulla seconda classificata ha dichiarato di non essersi accorta dell?inversione dei codici delle lanterne 38 e 40! Se questo non ha rovinato la gara a lei perché mai preoccuparsi di fare ricorso!

Per la cronaca alle gare hanno preso il via anche Andrea, Manuela e Paolo, ma i risultati dicono che hanno apprezzato più le tigelle e il lambrusco dei percorsi e delle lanterne.

Andrea Gobber

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi