Sconfitta contro il Pinè: continua il momento no dei ragazzi del calcio a 5

Sconfitta contro il Pinè: continua il momento no dei ragazzi del calcio a 5

Ancora una sconfitta per il Calcio a 5 maschile, battuto dal solido Piné per 8 a 6. Risultato negativo che non premia l’ottima prestazione della squadra, autrice, seppur in formazione ampiamente rimaneggiata a causa delle numerose defezioni, di una prova tutto cuore e grinta. Inizio all’attacco per i padroni di casa che, sfruttando le ridotte dimensioni del campo di gioco, cingono d’assedio l’area primierotta e trovano il vantaggio con un tiro da fuori area che punisce l’incolpevole Hasa. Gli ospiti, ancorché in difficoltà nel costruire gioco, non mollano e riescono a rendersi pericolosi con una serie di tiri dalla distanza che, per imprecisione o bravura del portiere, non sortiscono il risultato sperato. È a metà della prima frazione che il vento cambia direzione: ripartenza di Simion che, dopo aver superato il dirimpettaio pinetano, serve Marsicano il quale, come al solito, insacca. Il Primiero insiste e cinque minuti dopo trova il vantaggio con Doff Sotta, abile a ribadire in rete una punizione di Marsicano respinta dall’estremo difensore di casa. Il gol rivitalizza il Pinè che si getta all’attacco, costringendo gli ospiti nella propria metà campo e sfiorando in un paio di occasioni il pareggio (da segnalare il palo colpito su punizione dal limite dell’area). I biancorossi, nonostante le difficoltà, non mollano la presa e si rendono a loro volta pericolosi, per lo più su calcio piazzato e tiri dalla distanza. Ma proprio quando l’arbitro sta per mandare negli spogliatoi le squadre, arriva la rete dei blaugrana pinetani, bravi a coronare con il gol una splendida azione corale. La ripresa si apre con un immediato uno-due dei padroni di casa che provano a dare lo strappo decisivo. Il Primiero, pur in difficoltà fisica a causa dei pochi cambi a disposizione, non demorde, accorcia le distanze con un diagonale di Doff Sotta e pareggia immediatamente con Marsicano. Quest’ultimo, poco istanti dopo, trova addirittura la rete del vantaggio con un grandissimo tiro. Ma l’illusone dura poco e il Piné trafigge Depaoli concretizzando al meglio un errore della difesa in occasione di un calcio d’angolo. Il pareggio non ferma i padroni di casa i quali, sfruttando perfettamente un paio di regali gentilmente concessi dagli ospiti e una svista arbitrale, che omaggia loro con un rigore a dir poco discutibile, si portano sull’8 a 5. Il Primiero, stanchissimo, raschia il fondo del barile e prova in più occasioni a rendersi pericoloso ma, per imprecisione o sfortuna, come sulla traversa colpita da Doff Sotta, non riesce ad accorciare le distanze.  A pochi minuti dal termine, grazie ad una puntata di Corona, arriva il gol del definitivo 8 a 6, risultato che punisce più del dovuto i primierotti, autori di una prestazione caparbia al cospetto di una tra le formazioni più ostiche del girone. Se Sordo voleva una risposta di carattere, l’ha avuta.

I commenti sono disabilitati.

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi